Questo sito web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la normativa vigente

 

FAQ - Tecniche

Print

Catena di distribuzione (CB500 - CB750), regolazione

Quando la vostra preziosa e amata Four borbotterà più del normale ai bassi regimi e sentirete rumore di ferraglia infame proveniente dal motore... bhe, prima di allarmavi e chiamare il 113, sarà il caso di provare a regolare la catena di distribuzione....

Per la CB500

La vite della regolazione si trova sotto i carburatori al centro dei cilindri.

Intuitivo quindi che ci si debba munire di un buon cacciavite fisso corto e della chiave del 10... svitare con questa il controdado di tenuta con calma per piacere... ecco.

Togliamo il coperchio puntine ed inseriamo una chiave del 23 con questa (od una simile) faremo fare ai pistoni uno o più cicli completi... girando in senso orario.

Contemporaneamente con la mano sinistra ficcate il cacciavite nella vite di registro e senza mai forzare troppo provate a svitare... giratela cioè in senso antiorario.

Sentirete palpabile la tensione del pattino sotto il cacciavite...non forzate troppo ripeto, e fermatevi quando noterete una resistenza maggiore.

Provate a fare un altro giro con la chiave del 23...e ricontrollate che il registro abbia mantenuto la posizione.

Riavvitate il controdado, tenendo ferma la vite di registro con il cacciavite per non perdere la regolazione.

Per la CB750

Molto più semplicemente: il registro è posizionato allo stesso posto...

Ma è diverso essendo dotato di molla interna.

Svitare il controdado chiave del 10... svitare il dado di tenuta...

Far girare i pistoni per uno o più cicli... la molla interna farà il resto, da sola.

Sempre che non sia bloccata...

Riavvitare il dado, poi il controdado di tenuta e il gioco è fatto...

Avvertenza: molti fanno queste operazioni con il motore avviato. Ritengo invece più prudente consigliare l'uso della chiave (23) per far girare il motore. Per due ordini di motivi, bisogna prima acquisire una discreta padronanza del sistema. Secondo, essere certi che gli organi interni, vedi pattini o rotelle, siano in ottimo stato...altrimenti si corre il rischio di fare il botto. Vuoi per aver stretto troppo, vuoi perché si è definitivamente rotto qualcosa...

D'altronde per diventare bravi bisogna studiare...o no?!?!

 

Courtesy of freefour4