Questo sito web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la normativa vigente

 

FAQ - Pillole di restauro

Print

Anelli degli strumenti, richiudere

Il precedente proprietario della mia 400 aveva barbaramente ripassato con lo spray la zona rossa del contagiri, rimontando lo strumento senza ribattere la ghiera.

Non se poteva vede' e, trovato un contagiri da cannibalizzare per recuperare un fondello decente, l'ho aperto.

In un attimo ho sostituito il tutto, quando si è trattato di richiudere l'anello cromato stavo organizzandomi per montare con l'epossidica un anello di chiusura tagliato che avevo da parte, senza degnare di uno sguardo quello vecchio, noto anche per la scarsissima malleabilità. 

Poi mi son detto, ma perché non tentare di ribatterlo?

Mi sono guardato intorno in garage, cercando innanzi tutto un qualcosa su cui appoggiare lo strumento faccia-in-giù, in modo tale da poter ribattere l'anello senza rovinare nulla e con l'anello stesso sotto pressione.

Scartati rotoli di scotch e barattoli vuoti di vernice stavo mollando quando ho trovato un chiudifasce da pistoni auto.

Perfetto, calza ammodo, stringe, protegge il bordino dell'anello, e soprattutto lo tiene a battuta.

A quel punto mi serviva una pinza "robusta" che però non rovinasse con i dentini il bordino superiore dell'anello.

Così ho preso la pinza a scatto, e ho foderato con del velcro (l'unica cosa che avevo sottomano) una delle due facce interne.

Ciò fatto, ho impiegato forse un minuto e mezzo a richiudere lo strumento.

Ed ecco il risultato, considerato che l'anello era stato già un po' torturato dal precedente proprietario, non mi sento di lamentarmi. Soprattutto perché a richiudere ci ho messo davvero un istante.

Avevo già fatto questo lavoro, ma con cacciavite e martello, dando piccole martellate in sequenza… ero diventato matto.

Se vi trovate un chiudifasce e una pinza a scatto... buon lavoro!

Courtesy of tony2four

 

 

NB: in merito alla revisione degli strumenti, consigliamo anche questa FAQ