Questo sito web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la normativa vigente

 

FAQ - Pillole di restauro

Print

Vacuometri

Per prima cosa procurarsi 4 vacuometri in un qualsiasi negozio di oleodinamica, io li ho presi con scala da 0 a -1 con ingresso radiale più 4 porta gomma:

Quindi vi servono 4 cannette in gomma che calzino bene sui portagomma, vi consiglio quelle di plastica dei compressori o comunque di tipo non molto sensibile al calore. Della sezione delle cannette sinceramente non me ne sono preoccupato molto, ho però pensato che fosse più importante che siano perfettamente uguali tra loro, sia appunto di sezione che anche di lunghezza (consiglio 70 - 80 cm).

Ora la parte un po' più delicata: i 4 attacchi per i fori dei collettori d'aspirazione.

Per intenderci i fori chiusi da queste viti (1 per collettore d'aspirazione):

Prendete una delle suddette viti e un portagomma (quelli dei vuotometri) e fatevi tornire partendo da una barretta forata 4 segmenti di 8 - 10 cm con ad un estremo il medesimo filetto della vite e all'altro la "zigrinatura del portagomma (per l'altra estremità della gomma), io me lo sono fatto fare con una barra forata esagonale del 10" per non aver problemi ad avvitarlo. Anche qui l'importante che siano identici fra loro di sezione del foro e di lunghezza (la sezione del foro è comunque abbastanza vincolata dal filetto di entrata nel collettore).

Io dalla parte del filetto ho messo anche un OR per mettermi il cuore in pace con la tenuta.

Il risultato è questo:

Ora avete tutto il necessario, per quanto riguarda i vacuometri una cosa fica sarebbe di inserirli in un'unica piastra si metallo per dare al tutto un aspetto più professional ma visto che questa è la "home version", io ho preso del fil di ferro e ho fatto così:

P.S: (non si accettano commenti sul tappetino di entrata):

Quindi non ci resta che iniziare.

Scaldate bene il motore, mettete la moto sul centrale e togliete il serbatoio, vi consiglio di tenervi a portata di mano della benzina e una grossa siringa, perché dovrete tenere il motore acceso al minimo per un po' di tempo quindi è meglio che teniate le vaschette piene iniettando benzina dalle cannette che vanno al serbatoio.

Togliete le 4 viti dei collettori (dategli prima qualche colpetto perché sono sempre inchiodate) mettete al loro posto i 4 attacchi torniti (se c'è l'OR basta avvitarli con le dita), quindi le cannette di gomma e infine i vacuometri (se avete fatto i ganci col fil di ferro come me li potete appendere al manubrio):

Ora accendete la moto e regolate il minimo in modo che non si spenga mantenendolo comunque il più minimo possibile (appunto), io all'inizio l'ho tenuto sui 2000.

A questo punto dovreste vedere i vacuometri che iniziano a lavorare, se vi segnano tutti e 4 lo stesso valore (non importa quale, l'importante è che sia uguale) vuol dire che i vostri carb. stanno lavorando in sincronia e quindi avete fatto tutto 'sto lavoro per niente ;-) , se invece non sono appunto sincronizzati, munitevi di cacciavite a taglio e di una chiave dell'8 a occhio che adesso viene il bello.

Consiglio intanto di smussare il lato esterno dell'occhio della chiave in questo modo:

visto che si dovrà lavorare in poco spazio, quindi allentate i controdadi che tengono le viti di regolazione delle singole ghigliottine:

Ora agendo su una vite per volta noterete che non cambia solo il valore registrato sul vacuometro di riferimento, ma anche gli altri tre si muovono andando a compensare, fate attenzione a:

- non fare pressione sulla vite altrimenti fate comunque flettere la ghigliottina sballando il valore;

- girate la vite pochissimo per volta e attendete qualche secondo che la vostra azione faccia effetto (sul vacuometro di quel cilindro, ma anche sugli altri);

- se avvitate il valore cresce e se svitate diminuisce (questo sul vacuometro di riferimento, sugli altri fa il contrario);

- ricordatevi di tanto in tanto di iniettare un po' di benza.

L'operazione non è semplicissima (se come me è la prima volta), ma lavorandoci un po' si riesce a trovare un buon compromesso.

Man mano che i carbi si allineano dovreste sentire il motore girare più rotondo e i giri dovrebbero tendere a salire, teneteli il più bassi possibile agendo sulla vite generale del minimo, continuate fino quando sentirete un buon minimo intorno ai 1000 giri e avrete i 4 vacuometri che vi danno lo stesso valore (i miei segnavano -0,3 bar).

Ora riserrare i 4 dadini dell'8 facendo attenzione a non far girare la vite interna del registro, rimettere apposto le viti dei collettori e il serbatoio.

Adesso il motore dovrebbe girare meglio e salire di giri in maniera più decisa.

That's all folks

Courtesy of Stefanood