Questo sito web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la normativa vigente

 

FAQ - Generali

Print

Come far felice il Fourista

 

Casoela alla Franz

Dosi per: 20 persone
Difficoltà: 6 cilindri
Tempo: 6 ore

 

Ingredienti:
4 grosse verze o 6 piccole
4 cipolle
4-6 carote
2-3 gambe di sedano
1/2 kg di cotenna (facoltativo)
4 piedini di maiale (facoltativo)
2 kg di costine di maiale (obblig.)!
12 salsicce di maiale (obblig.)!
olio extravergine
burro
dado
vino rosso (possibilmente Inferno 1998 o Sassella superiore 2000) 1 litro
concentrato di pomodoro
sale
pepe
voglia di farla

Tagliuzzare le cipolle,non troppo fini
Tagliare a rondelle sottili le carote
Tritare grosso il sedano
Portare ad ebollizione l'acqua per il brodo e unire 2 dadi

 

FACOLTATIVO
Lavare accuratamente i piedini e la cotenna ,raschiare event. i peli ed ev. fiammeggiare in acqua fredda portali ad eboll. e cucinare per mezzora i piedini e 5 min la cotenna.
Togliere la cotenna e tagliare a strisce di 2 cm x 5 cm.

In un grosso pentolone, possibilmente di alluminio sciogliere il burro (150-200 gr) insieme all'olio (un bicchiere circa).
Rosolare bene le verdure evitando di bruciarle, aggiungere la cotenna (facolt) e le costine e rosolare bene.
Aggiungere il vino poco alla volta facendolo evaporare (mezzo litro), aggiungere i piedini (facolt) tagliati in 4 longitud.
Coprire tutto di brodo, salare, pepare
Aggiungere il concentr. di pom a piacere e coprire con coperchio e a fuoco lento cucinare la carne circa un'ora e mezza mescolando ogni tanto e aggiungendo brodo se occorresse.

nel frattempo...
Tagliare a strisce le verze e lavarle con cura e portare a ebollizione una pentola larga.

Attenzione: scottare la verza per un minuto MAX in acqua boll. (poca alla volta, in varie riprese e togliendola con una paletta forata), mettetela in alcune teglie e infornate 5 min a forno caldo.
Nella stessa acqua scottate le salsicce intere per un minuto max.
Fatele raffreddare un po', tagliare gli spaghi e tagliare ogni salsiccia in 4 parti avendo cura di non levare la pelle assolutamente (si spappolerebbero senza la scottatura)

Unire alla carne nel pentolone la verza,poco alla volta senza l'acqua depositata e le salsicce a pezzi.
Rimentare e coprire.
Bere il restante mezzo di rosso aspettando la cottura

NB: la scottatura della verza serve per renderla più digeribile ed abbreviare i tempi di cottura. bollendo brevemente perde infatti alcune sostanze pesanti per lo stomaco.
La scottatura delle salsicce serve per non farle spappolare nelle 2 ore necessarie alla cottura della verza.
La carne è pronta quando si stacca l'osso.
La verza deve essere ben cotta e non spappolata.

Consiglio di mangiarla il giorno dopo, riscaldata, unita a polenta gialla come contorno.

Vino consigliato: forte, asciutto e di corpo, con carattere.

Digestivo consigliato: grappa nostrana novella

Purgante consigliato: ascoltare gli Hondells

Buon Appetito al Fourista

Courtesy of Franz