Questo sito web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la normativa vigente

 

FAQ - Generali

Print

Colori Honda

Allora, per il momento riverso la mia esperienza.

Credo i passi fondamentali per riverniciare una moto siano questi, alcune osservazioni che sembreranno ovvie:

1) Non fate mai i colori " a occhio" o anche col tintometro sul colore vecchio anche se originale, potrebbe essere scolorito o comunque l'individuazione esatta assai difficile.
Tenere presente che sbagliare colore è buttare via non solo il lavoro della verniciatura ma anche il montaggio e smontaggio dei pezzi interessati (e relative decalcomanie, filetti). E un colore sbagliato svalorizza enormemente la moto. Non fidarsi del carrozziere che assicura di fare il colore giusto, se sbaglia vi tenete il colore sbagliato.

2) Individuazione dei codici originali Honda, in una moto ce ne sono a volte cinque o sei, per il serbatoio, per il telaio, a volte per il forcellone, ecc. Spesso sulla moto ci sono i riferimenti ai colori originali.
In questo è di grande aiuto il sito olandese della CMS che presenta le schede di tantissimi modelli Honda, sono utili gli esplosi e inoltre loro vendono parti Honda a prezzi interessanti.

3) Individuare quali tra le più importanti case produttrici di colori (Max Meyer, Lechler, Glasurit) hanno le formule per riprodurre i colori originali. Lechler (che ha un accordo con l'ASI) ha una mazzetta colori d'epoca ma ci sono pochissime marche e pochissimi colori, del resto solo i colori Honda per un ventennio saranno varie centinaia. Glasurit ha un sistema di ricerca online che è fatto molto bene, per le altre case bisogna basarsi sulla buona volontà del rivenditore che spesso non ha voglia di sbattersi per un chilo di vernice.
Io ho trovato colori di cui queste case non avevano i riferimenti da R. H. Lacke, sono disponibili e spediscono senza problemi.

 

Courtesy of Stefano